:: POESIE ::


         
     
VENTO SULLE ROTAE
 

 

 

 

Nel gorgo delle viuzze,
rintocchi cadono dal campanile
come brandelli di echi
che affondano nel buio della notte.
Sogno partenze assurde,
liberazioni impossibili
che consumano ricordi.
Nessun tintinnio di suoni
riuscirà a staccarmi dai pensieri
sotto gli alberi immobili
di rami assiderati.
Neanche luce giungerà dalla strada,
faro spento
agli angoli di un marciapiede.
Il tempo rallenterà il battito
perché la corsa del treno
avrà aumentato il giorno.
Il tramonto affoga in mare
come quella voce
che un lume di cenere ha spento.

 


 





 

 
 
       


















Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti se non autorizzati - Bedlam Design Carrara >>