:: POESIE ::


         
     
TRISTE COSMOLOGIA
   

 

Dimentica i molti sogni
che profittando dell’oscurità del sonno
ti sorprendevano di paura.
Tante volte la terra si è lacerata
sotto i piedi in baratri di terrore
e ha svuotato lo spirito.
L’ululato del vento scrolla gli alberi
e li spianta all’improvviso,
l’oceano travolge le scogliere in un turbinio
di schiuma e rovescia sulle spiagge sconvolte
la sua triste zavorra di detriti.
Oggi improvvida appare l’aurora
nella nuova giornata di pena.





 

 
 
       


















Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti se non autorizzati - Bedlam Design Carrara >>