:: POESIE ::


         
     
NOSTALGIA INFINITA
 

 

 

Palpebra chiusa in un soave sonno,
concavità lunare che riassume
cieli d’iridescente madreperla
e oscure solitudini d’abisso,
mano che s’apre, si offre, si rivela
astuccio ineguagliabile per porvi
un messaggio da inviare a lei lontana,
che t’accosti all’orecchio e vi distingua
il battito costante del mio cuore
più forte della voce del tuo mare
che perenne, conchiglia, in te ridesta
un’infinita nostalgia d’azzurro.



 





 

 
 
       


















Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti se non autorizzati - Bedlam Design Carrara >>