:: POESIE ::


         
     
Passaggio di Primavera
   
Sento una voce stridula laggiù
intorno al gorgoglio dell'acqua che scorre
limpida vertiginosa al centro
di profonda ispida gola.

Vedo i coloriti raggi solari
frangersi nella nuda roccia
e rispecchiarsi giù nel torrente
dentro il vortice spumeggiante.

Il vestito di luce rinnova
la parola pure nel silenzio
e consegna la mutazione antropica
dei luoghi al sacro velo del tempo.

Il modo di bellezza si compie
improvviso nel passaggio di primavera
quando il sublime teatro capovolge
ogni forma di desiderio atteso.

Qui s'accostano tutti i colori
in tutte le lingue dell'umano:
le preghiere stupende di purezza si alzano
nella rinnovata invocazione a Venere.
     
       










Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti se non autorizzati - Bedlam Design Carrara >>