:: POESIE ::


         
     
MEMORIE SUDATE
   

Fermare i ricordi
restare nel tempo che non è più,
anche se infida è la via che ci attende
dove polvere gioca
coi balzi del vento
e rovi di latta pungono la memoria,
dove si paventano orme sopraffatte,
agonia di lembi di cielo,
rumore di sassofoni stonati.
Dirupano petrose le memorie
in fragori di slavine su valli offese
e si balla lo stanco valzer del rimpianto
su frantumate zolle di campo
di quando la vita odorava di sole
e si fiutavano nel vento
profumi arsi di stoppie
che annunciavano tozzi di sudato pane..

 

 
 
       


















Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti se non autorizzati - Bedlam Design Carrara >>