:: POESIE ::


         
     
Mare quieto
   

Una luce sinistra dai tuoi occhi
trasuda freddezza
nell'animo offuscato da turpe
meccanica apatia.

Mi hai visto quel mattino
nella stanza del gemito
e mi ha attraversato un filo
d'acciaio tutta la pelle.

Non c'era l'anima
in quello sguardo
ma solo il sadico stupore
di insensato operare nell'ombra.

Sarebbe bastato un sorriso
nell'ora dell'agonia
come palpito gioioso
nel mare quieto.

     
         











Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti se non autorizzati - Bedlam Design Carrara >>