:: POESIE ::


         
     
Invarianza
   

Il sole spezzò lo sguardo
e fece doppia la vista :
al di sopra il cielo limpido
e, sotto, la terra, giù in basso.

Allora vibrammo sdoppiati
nel tempo perfido e nell'eterno incantato,
nella visione notturna della civetta
e nella scansione alterata della luce.

L'altura si abbassò sulla natura
coperta di muschio melmoso,
ma lo spazio traboccò
dal bacino inesauribile del tempo
quando dal bordo del mondo
la Parola si riconciliò con la Bellezza.

L'eternità immobile lacerò
il tempo e lo consumò
squarciandolo nella visione eterea
dell'ultima realtà molecolare.

 
 
         

















Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti se non autorizzati - Bedlam Design Carrara >>